La FASI piange la scomparsa di Pinuccio Sciola, fraterno amico dei Sardi "disterrados"

sciola
La FASI saluta con tristezza l’artista sardo internazionalmente apprezzato che ha voluto generosamente portare la musica delle sue “magiche” pietre scolpite anche presso le associazioni sarde nell’Italia continentale, facendosi moltissimi amici tra i sardi “disterrados”. Per tutti noi Pinuccio, “bandiera” di sardità nel mondo, era diventato un amico importante, di cui ci siamo fatti orgoglioso vanto.
Sarà nostro dovere dimostrare in futuro, con iniziative e riflessioni pubbliche, che abbiamo coscienza del valore dei doni che Egli ha lasciato in eredità all’intero Popolo Sardo, dentro e fuori dell’isola “petrosa”.

Domenica 5 giugno Pinuccio avrebbe dovuto suonare le sue pietre a Fiorano Modenese. Lui non ci sarà ma le mani dei suoi amici musicisti, amorevolmente, Lo sostituiranno nell’ “estrarre” la musica dalle sue sculture.

Paolo Pulina a nome dell’Esecutivo nazionale della FASI