Nel corso delle tre giornate congressuali si discuterà, fra l’altro, dell’impatto della pandemia sull’economia della Sardegna e dell’impegno che il mondo dell’emigrazione può svolgere per la promozione della rinascita, con particolare riferimento alla valorizzazione e promozione del turismo culturale, della storia, dell’archeologia, dell’ambiente e delle tradizioni della Sardegna, nel solco delle tante attività svolte da sempre, attraverso convegni, seminari di formazione, circuiti teatrali e cinematografici, mostre e dibattiti.

Uno spazio specifico verrà dedicato alla promozione delle produzioni di qualità del settore agroalimentare. Particolare attenzione verrà dedicata alla componente giovanile dell’emigrazione di seconda e terza generazione e quella rappresentata dagli studenti e dai nuovi emigrati, con iniziative per la formazione e progetti social. Centrale l’impegno verso le donne, con le iniziative contro la violenza di genere e ogni forma di discriminazione e attraverso una campagna di valorizzazione nel rinnovo dei gruppi dirigenti dei circoli.

Più che mai il mondo dell’emigrazione sarda si pone, quindi, con le sue migliaia di generosi volontari, a disposizione della Sardegna per contribuire al suo sviluppo e al suo futuro: Nell’arco di 30 anni dalla sua istituzione con Legge Regionale su “L’Emigrazione” (15 gennaio 1991, n. 7) la F.A.S.I. ha realizzato una quantità straordinaria di iniziative, un dato fra tutti, dal 2013 a oggi i Circoli sardi in Italia hanno organizzato poco meno di 2500 eventi, puntualmente annunciati nella sezione apposita del Sito web della F.A.S.I. https://www.fasi-italia.it/.

I lavori riprenderanno sabato mattina alle 9,00 con il dibattito congressuale: alle 10 è previsto l’intervento della Viceministra dello sviluppo economico Alessandra Todde. Alle 12,30 interverrà la vicepresidente della Regione Sarda Alessandra Zedda.

Nel pomeriggio un altro appuntamento speciale alle 14:45 con l’inaugurazione della mostra “No photo reposare” a cura di Mattia Lilliu; è previsto il proseguimento del dibattito congressuale e la riunione delle Delegazioni Donne e Giovani.

Alle 17,30 ci sarà il seminario Sarda Tellus sulla promozione prodotti sardi di qualità, con la partecipazione di Bastianino Mossa, Esecutivo F.A.S.I.; Alberto Manca, Commissione Agricoltura Camera dei Deputati; Battista Cualbu, Presidente Coldiretti Sardegna; Gianni Maoddi, Presidente Consorzio di Tutela del Pecorino Romano; Bachisio Orritos, Latteria Sociale Sa Costera; Leonardo Tilocca, Sindaco di Burgos; Daniele Arca, Sindaco di Bultei; Monica Viani, Journalisme Presse, rivista “Famelici.it” e Salvatore Carvone, Cibus Srl.

I lavori proseguiranno domenica 12, dalle ore 9,00 con il dibattito congressuale, previsti gli interventi del presidente del Consiglio regionale Michele Pais e del senatore Gianni Marilotti: la chiusura è prevista alle 15,00 con la proclamazione degli eletti.

Il congresso sarà visibile in diretta su Youtibe sul canale FASI al link https://www.youtube.com/channel/UClXAmNHxXYlNvutn1nJh4xw

 

Stampa:

https://www.sardegnareporter.it/2021/12/milano-da-domani-vii-congresso-nazionale-della-f-a-s-i/424282/

https://www.unionesarda.it/sardi-nel-mondo/notizie/la-forza-del-nuovo-e-lesperienza-come-leva-per-il-futuro-tre-giorni-di-congresso-fasi-a-milano-by2lnthg

https://www.lanuovasardegna.it/regione/2021/12/09/news/l-associazionismo-sardo-in-italia-si-riunisce-domani-a-milano-1.41014106