Il Premio Solinas nasce per rendere omaggio alla figura e all’opera di Franco Solinas, scrittore e sceneggiatore scomparso prematuramente nel 1982 autore del romanzo Squarciò, e di film come La battaglia di AlgeriKapò, e Queimada di Gillo Pontecorvo, L’Amerikano di Costa-Gavras e Mr. Klein di Joseph Losey. Maestro nell’arte di raccontare storie per immagini costruite con passione ed impegno e una rara consapevolezza del mestiere di sceneggiatore quale artefice chiave assieme al regista e al produttore per la riuscita di un film.

Sin dalla prima edizione del 1986 il concorso Premio Solinas, diretto da Felice Laudadio, riscosse grande interesse e consenso. La formula dell’anonimato per la presentazione delle sceneggiature inedite  garantiva la pari opportunità per i partecipanti, mentre la generosa dedizione dei giurati nel leggere un gran numero di opere di vario livello regalava un’attenzione preziosa ai nuovi talenti desiderosi di attenzione e ascolto. Dal 1993, l’Associazione culturale Premio Solinas assume la gestione del Premio, sotto la guida di Francesca Maria Solinas, figlia di Franco che partecipa ed è presente sin dalla fondazione.

Il premio Franco Solinas invita sceneggiatori professionisti, o sceneggiatori emergenti che abbiano già acquisito e sviluppato la padronanza delle tecniche di sceneggiatura, a sfruttare le opportunità creative della tecnologia digitale per sperimentare nuove forme di racconto cinematografico e strutturare progetti innovativi per la costruzione di film di lungometraggio pensati per la sala cinematografica e fruibili anche sulle piattaforme multimediali. Il PREMIO FRANCO SOLINAS è un invito a scrivere per il cinema in modo attento, consapevole e strutturato, sia nei contenuti che nella forma, unendo lo spessore artistico alla capacità di comunicare col pubblico. Il Concorso si articola in più fasi, caratterizzate dall’invio di un Soggetto e, successivamente e a condizione di essere stati selezionati fra gli Autori Finalisti, di una Scaletta e per l’ultima fase del Concorso di una Sceneggiatura (i “Progetti”).

Al Concorso si partecipa in forma anonima a tutela della parità di condizione di tutti i Concorrenti partecipanti. Ogni Concorrente può partecipare con un massimo di 2 (due) Soggetti, scritti da un Autore singolo o da un gruppo di Autori o co-Autori intesi in senso unitario. L’Autore o il co-Autore di un Soggetto può essere Autore o co-Autore di un solo altro Soggetto partecipante allo stesso Concorso. Per ogni singolo soggetto va effettuato un proprio procedimento di partecipazione e invio, enunciati agli art. 5) e 6) del presente bando. Saranno esclusi dal Concorso tutti i Progetti degli Autori o co-Autori che partecipano con più di due Soggetti. Sono ammessi al Concorso solo Soggetti originali e inediti, scritti in lingua italiana. Per la seconda fase del concorso sarà necessario inviare la Scaletta e per la fase successiva la Sceneggiatura.

Il Concorso mette in palio i seguenti premi:

• Premio Franco Solinas Miglior Soggetto 1.500 euro

• Premio Franco Solinas Migliore Sceneggiatura 8.000 euro

• Borsa di studio CLAUDIA SBARIGIA 1.000 euro dedicata a premiare il talento nel raccontare i personaggi e l’universo femminile

NUOVA SCADENZA: 9 FEBBRAIO 2023

Per consultare il bando visita il sito premiosolinas.it e BANDO-PREMIO-FRANCO-SOLINAS-PROROGA-SCADENZE-2023.pdf