"Le giornate sarde a Ostia" - XVIII edizione

Giovedì 29 Settembre 2022, 15:00 - 23:00
Questa ripetizione è un'eccezione al normale modello di ripetizione
Visite : 151

ostia giornate sarde 2022

Prenderanno il via dal 29 settembre e fino al 2 ottobre 2022, dopo due anni di stop da Covid, le Giornate sarde di Ostia, l’evento nato dalla nostalgia dei sardi venuti a vivere sul Litorale romano già dagli anni ’20 con la nave ma anche con il sommergibile negli anni ’40 e fino agli anni ’50, e che qui si sono insediati creando una comunità così ampia da arrivare al numero di 25mila presenze, già da quando Fiumicino era ancora parte del XIII municipio di Roma Capitale.

Cultura, storia e folklore ma anche profumi e sapori della Sardegna saranno al centro della 18esima edizione delle Giornate sarde a Ostia. La manifestazione da sempre tra le più attese di fine estate, tornerà a svolgersi dopo due anni, nello spazio esterno della Biblioteca Elsa Morante di Ostia, in via Adolfo Cozza, dal 29 settembre al 2 ottobre 2022.

L’idea dell’evento così come l’organizzazione è da sempre a cura del Circolo culturale Quattro Mori, l’associazione che nel territorio del X Municipio si occupa di promuovere le tradizioni della Sardegna così importanti per il suo sviluppo turistico. Nel programma di quest’anno presentazioni di libri, balli, laboratori di artigianato artistico, stand di prodotti tipici, e buon cibo a partire dal maialino cucinato a regola d’arte.

Come spiega il vice presidente Bruno Gallus: “Questa festa era per molti la possibilità di rivivere per qualche giorno la propria terra anche sul continente. Tanti operai non avendo i mezzi economici per tornare in Sardegna, mancavano dalla loro terra anche da 20anni e questa manifestazione, regalava tre giorni di tradizioni per sentirsi più vicini alle proprie origini”.

Questo accade dunque ad Ostia da ben 18 anni, che sarebbero stati venti se il Covid non avesse frenato lo svolgimento di questo evento: “Insieme alla Presidente Rosa Policarpo e al direttivo composto da nove persone, attendiamo tante persone che rispetto alle quasi 20mila delle passate edizioni, potranno essere molte di più considerando che proprio per via del Covid, abbiamo deciso per recuperare la tradizione mancata, di allungare di un giorno la manifestazione. Con l’occasione dell’impegno che ci aspetta, colgo l’occasione per ringraziare in anticipo i membri del direttivo, con i quali lavoreremo per la buona riuscita delle giornate di festa”.

Durante la manifestazione, sarà bellissimo poter ammirare il lavoro di cesello del Pane artistico e dei dolci delle feste, come anche la lavorazione dell’agrume tipico che si chiama Pompia, tipico della zona di Baronia, ed in particolare di Siniscola e Posada, e con il quale si fanno dolci e liquori. Le dimostrazioni spiegheranno le tecniche per realizzarli.

In una struttura molto grande, uno stand coperto anche per affrontare la possibilità di pioggia, verrà servita la cena sarda con il tipico maialetto arrosto cucinato con la tecnica sarda e con la cottura lenta di almeno 4 ore. Ogni sera ci sarà un primo piatto diverso, mentre non mancherà mai nel menù l’antipasto con salumi, formaggi e pane sardo, e il maialino arrosto e la pecora in cappotto.

Poi presentazioni di libri, ma anche scuole di ballo che si esibiranno con tre gruppi che verranno direttamente dalla Sardegna con il costume tipico, per mostrare la bellezza a tutto tondo della danza e musica folkloristica.

La tradizione si rinnova anche nel mercato dei prodotti tipici, salumi e formaggi ma anche il torrone, la coltelleria e i tappeti, e tra le tante cose da scoprire da non perdere il laboratorio permanente del pane, con le professioniste che fanno pane e dolci con strumenti quasi chirurgici.

 

Luogo Piazzale Biblioteca Elsa Morante - via Adolfo Cozza 7, Lido di Ostia
Contatto Enzo Pisano: 3473003265 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.