Nessun evento

Firenze, 8 marzo 2018

Le scarpette rosse: una riflessione nella Giornata Internazionale della Donna 2018

Le scarpette rosseUn paio di scarpe femminili, di ceramica rossa. Una scarpa è diversa dall’altra, uniche, incomparabili. Anche la dimensione, non perfettamente identica. Rappresentano esattamente l’universo femminile: variegato, incomparabile, eterogeneo. Queste scarpette, arrivate l’anno scorso come dono alla nostra presidentessa F.A.S.I., Serafina Mascia, mi hanno fatto riflettere.

Lei, con un misto di commozione e di orgoglio, me le mostra. Mi dice, brevemente che arrivano dalle ceramiste di Oristano. Io le osservo, riflettendo, come accade tutte le volte che sono di fronte ad un’opera di artigianato e di arte.
Quanta strada hanno fatto le donne? Molta, nella nostra società occidentale. Emanciparsi dai provincialismi, rendersi indipendenti economicamente e culturalmente, votare e essere eleggibili. Viaggiare, alla ricerca di svago o di lavoro. Emigrare, per affermarsi, studiare o semplicemente per seguire il proprio cuore. Essere imprenditrici, scommettendo su se stesse e sul gruppo che si mette in piedi, dando lavoro ad altre persone. 
Quest’anno sono particolarmente felice delle mille attività che le associazioni che aderiscono alla F.A.S.I. stanno mettendo in campo: marzo è un mese sempre più “rosa”, di riflessione e di speranza, di solidarietà e di tutela in una realtà politica e sociale che non è ancora del tutto paritaria. I nostri circoli, da sempre animati dalla presenza femminile in molteplici ruoli, hanno dato prova di essere presenze socialmente coinvolte in questi momenti di riflessione sulla parità di diritti tra uomini e donne. A partire dalle attività che vedono ancora la nostra amata Grazia Deledda come ispiratrice, agli incontri di raccolta fondi per la realizzazione di un film sulla realtà delle donne madri single che cercano un lavoro, alle riflessioni su libri e su autori legati alla Sardegna. Da Roma a Milano, da Vicenza a Pisa, tutti i circoli manifestano occasioni per riflettere sulla realtà della donna, nel passato, presente e nel futuro. Le linee tracciate dal Coordinamento Nazionale Donne sono approfondite, declinate e valorizzate dalla fantastica opera delle nostre socie che in più di un’occasione hanno dimostrato il loro lavoro e il loro valore: potente e immenso. 
Ricordo anche una polemica che un anno fa, dai commenti su un articolo per la ricorrenza dell’8 marzo ci poneva davanti ad una riflessione. A vedere quanta strada si è fatta, si sarebbe tentate di abbandonare questa festa, di evitare di ricordare questo evento. In fin dei conti, le donne, non hanno ricevuto forse grandi conquiste? Infine, abbiamo il voto, possiamo essere elette, abbiamo parità nell’accesso ricerca del lavoro e nell’accesso allo studio. In molte associazioni siamo presidenti, in tante realtà imprenditrici ed esercitiamo il nostro diritto alla libera circolazione delle idee e delle opinioni. Forse il coordinamento donne ha segnato il suo tempo, ed è arrivato il momento che cessi la sua presenza? 
Considerato il fatto che il coordinamento donne era nato in un contesto sociale dove si lottava anche per ottenere la parità di diritti nelle elezioni politiche (parità che ancora non è stata raggiunta, vedi la lotta che in Sardegna vari gruppi di donne e uomini hanno combattuto per la doppia preferenza di genere, e che è tutt’ora in corso) considerata la realtà femminile europea, in cui la disparità di salario tra uomini e donne è ancora una nota dolente di discriminazione delle lavoratrici, considerata la realtà sociale italiana in cui lo stato non si è ancora organizzato in strutture che consentano una maggiore presenza femminile e una facilitazione dei lavori di accudimento familiare, io credo che NO, non è ancora questo il momento per ritenerci soddisfatte e abbassare la guardia. 
A partire dal drastico ridimensionamento che la Regione Autonoma della Sardegna ha operato nel finanziamento delle attività, scegliendo di privilegiare altri progetti e di non considerare affatto le donne, a partire dalla non applicazione della doppia preferenza di genere, arenata dopo un primo passaggio con parere favorevole, a partire dalla vivace realtà artigianale sarda che vede la presenza femminile sempre più incisiva e costante, NO non penso che sia arrivato il tempo per ritenerci soddisfatte. Non credo che l’accontentarci di uno stipendio più basso di quello che verrebbe dato ad un uomo, in un ruolo dirigenziale, sia la strada migliore. Non credo che lasciare costantemente i figli coi nonni per poter svolgere il proprio lavoro sia una conquista di uno stato che applica le parità di occasioni sui sessi. Non credo che le iniziative che hanno come centro la realtà femminile nella società siano da meno delle altre. Se è vero, com’è vero che i giovani vanno aiutati in un percorso di costruzione e affermazione di una nuova identità lavorativa e sociale allora è ancora più vero che anche le donne hanno necessità di affermare la propria parità di occasioni e di riconoscimento economico e culturale. Al di là dello sterile assistenzialismo sto parlando di quelle politiche che mirano a far emergere maggiormente la dignità del lavoro femminile e la parità con quello maschile, permettendo non solo la pari partecipazione ma l’inclusione. Riflettere è d’obbligo, agire un dovere morale e materiale sia maschile che femminile. 
La strada percorsa da chi ci ha precedute è stata tanta. Altrettanta strada è tracciata davanti a noi, purché sappiamo riconoscerla, sappiamo percorrerla e indirizzarla a tutte le giovani donne che proseguiranno la nostra opera e a tutti gli uomini che saranno al nostro fianco in questo cammino di parità e fraternità. Sempre con le scarpette rosse ai piedi. 
Fortza paris! 
Francesca Concas 
Coordinatrice nazionale Donne F.A.S.I.

Calendario Eventi

Luglio 2018
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Sardinia everywhere

sardegna everywhere

sarda tellus blocco

Solidarietà Terremoto

Euro
€ 24.801,00
qq1HpjSW5 

logo musica circolo

Solidarietà Sardegna

Euro
€ 227.582,33

aiuto sardegna

Galleria fotografica

Ultime notizie

Area riservata

 

Copyright © 2015. All Rights Reserved.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa Cookies

COOKIE

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un articolo. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome

  1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
  2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
  3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0

  1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
  2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
  3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox

  1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
  2. Quindi seleziona l'icona Privacy
  3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari

  1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
  2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
  3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX

  1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
  2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
  3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX

  1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
  2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
  3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX

  1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
  2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
  3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera

  1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
  2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
  3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "